Manutenzione del gruppo percussore Tanfoglio

In questo articolo torniamo a parlare della manutenzione e della pulizia delle armi corte, vedremo come smontare e rimontare lo spillo percussore sulle armi Tanfoglio e quali accorgimenti debbano essere presi per garantirne sempre la corretta funzionalità, evitando fastidiose mancate percussioni nei momenti meno opportuni.

Le armi semiautomatiche Tanfoglio (ma non solo) sono provviste di uno spillo percussore flottante, libero quindi di muoversi all’interno della sua sede per trasmettere il movimento del cane all’innesco presente sul fondello della munizione. Esistono poi altri tipi di percussori direttamente alloggiati sul cane, come ben visibile su molti revolver, specie se datati.

Nello smontaggio da campo dell’arma (per la pulizia dopo la sessione di tiro) il percussore non viene normalmente pulito, essendo meno soggetto ad incrostarsi rispetto alle altre parti dell’arma.
Tuttavia e’ bene eseguire la pulizia del gruppo percussore ogni “qualche” ciclo di pulizia (ogni 3000 colpi circa, anche meno) essendo un’operazione molto veloce, che permette inoltre di verificare lo stato di usura delle sue componenti.

Il gruppo del percussore e’ composto dalle seguenti parti:

  • Sede di scorrimento del percussore
  • Spillo percussore
  • Molla del percussore
  • Sicura del percussore
  • Molla della sicura del percussore
  • Fermo del percussore.

Lo spillo e’ alloggiato nella sua sede di scorrimento, su cui vi sono 3 aperture:

  • Foro per la sicura
  • Foro per il fondello del percussore
  • Foro per la fuoriuscita dello spillo

E’ molto utile provvedere periodicamente a pulire e lubrificare la sede del percussore e tutte le parti del gruppo percussore, verificando:

  • Che il foro per la fuoriuscita dello spillo sia libero e privo di incrostazioni (al pari della sua sede), che potrebbero causarne un malfunzionamento, impedendo allo spillo di sorrere bene.
  • Che la molla del percussore sia in buone condizioni, intera e che mantenga l’elasticità necessaria a garantire una buona percussione dell’innesco.
  • Che il percussore non sia eccessivamente usurato:
    • Testa dello spillo arrotondata, non appiattita
    • Fondello dello spillo non eccessivamente “ribattuto” dal cane
    • Parte terminale dello spillo non consumata da eventuali anni di utilizzo senza salvapercussori (ciò’ potrebbe causare una eccessiva fuoriuscita)
    • Sede della sicura non consumata.
  • Che La molla della sicura non sia danneggiata

SMONTAGGIO

Per smontare il percussore, dotiamoci di tutti gli strumenti che normalmente usiamo per la pulizia dell’arma (scovolini, olio, pezze bacchetta porta scovolini etc.) , con l’aggiunta di un piccolo cacciavite, un cacciaspine o un’asticciola metallica, effettuiamo quindi lo smontaggio da campo e procediamo al successivo smontaggio del percussore:

  • Verifichiamo che l’arma sia scarica
  • Rimuoviamo la leva dell’HoldOpen.
  • Smontiamo il carrello, rimuovendo:
    • Molla di recupero
    • Asta guidamolla
    • Canna
  • Rimuoviamo il fermo del percussore, aiutandoci con l’asticciola metallica per far rientrare lo spillo e permettere al fermo di scorrere via. Manteniamo lo spillo per evitare che venga lanciato via dalla molla compressa.
  • Rimuoviamo lo spillo percussore (osservando la posizione della scanalatura).
  • Rimuoviamo la molla del percussore.
  • Giriamo il carrello per far fuoriuscire la sicura del percussore (osservando la posizione della scanalatura).
  • Rimuoviamo la molla della sicura del percussore.

PULIZIA

A questo punto abbiamo liberato la sede di scorrimento del percussore da tutte le parti del gruppo del percussore, possiamo quindi procedere ad una accurata pulizia (soprattutto del foro in cui lo spillo esce per colpire l’innesco) sia della sede di scorrimento che di tutte le componenti rimosse.
Utilizziamo un olio per armi sia per pulire che per lubrificare.

La fase di pulizia periodica sarà un’ottima occasione per verificare lo stato di usura delle componenti ed eventualmente sostituirle, se necessario.

A seconda del tipo di uso che si fa dell’arma si potrebbe anche voler effettuare una manutenzione programmata, sostituendo le componenti prima che si usurino, in modo da garantirne sempre la piena funzionalità.
La parte più soggetta ad usura e’ la molla del percussore, che su pistole usate a fini sportivi ha una durata di circa 10000 colpi.

Un’altro motivo per cui potrebbe essere necessario smontare il gruppo percussore e’ poi la modifica dell’arma per migliorarne le prestazioni.
Volendo usare molle di differente libraggio o percussori customizzati, occorrerà avere una certa dimestichezza con le operazioni di smontaggio e rimontaggio. Essendo parti meccanicamente sollecitate in modo importante inoltre, in caso di rottura durante una competizione, potrebbe essere utile avere una molla ed un percussore di ricambio da poter sostituire al volo.

Lascia un commento

+ 28 = 30